Scacchi, il gioco specchio dell’anima – parte 2

scacchi…altri sono giocatori tattici, dediti più all’ottenimento del vantaggio materiale che di quello posizionale e che giocano per semplificazioni; altri giocatori invece sono strategici quindi preferiscono un vantaggio posizionale ad uno tattico (in termini di quantità di pezzi posseduti sulla scacchiera) e hanno uno stile di gioco molto più lento, prediligendo le partite chiuse a quelle aperte.

E ci sono ancora tantissimi tipi di giocatori che fanno la loro partita seguendo i propri criteri così per tornare al punto precedente, come è possibile che il modo di approcciarsi agli scacchi ci possa permettere di conoscerci meglio?

Basta rapportare il proprio modo di affrontare l’avversario sulla scacchiera al modo con cui affrontiamo individui e situazioni giorno per giorno nella vita reale. Così ad esempio possiamo dire che chi è un giocatore d’attacco, mira subito al nocciolo di una questione e preferisce avere sempre l’iniziativa in un discorso o in un contesto; chi è un giocatore difensivo, preferisce verificare cautamente le iniziative altrui per sapere come rispondere meglio ad una situazione nel momento in cui si presenta; chi è un giocatore aggressivo è una persona che di solito toglie spazi e libertà alle altre per potersi mettere nel mezzo e saturare un…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *