Scontri Roma, senatore Cardiello teme nuovi episodi

senatore-pdl-franco-cardielloGli scontri a Roma di martedì scorso hanno riacceso una spia d’allarme nella società italiana.

La probabile premeditazione, la violenza registratasi nella capitale, hanno fatto riaffiorare inquietanti sensazioni in chi degli anni settanta ha un ricordo vivido.

Anche la politica si interroga e si allarma: se non fosse stato per un razionale atteggiamento di contenimento delle forze dell’ordine, martedì le conseguenze sarebbero potute essere gravissime.

Il senatore del Pdl Franco Cardiello (nella foto) era a Palazzo Madama in quelle ore, il suo timore è che, quanto avvenuto nella capitale, possa essere relegato ad un semplice episodio di cronaca.

Membro della Commissione Bicamerale Antimafia e politico di lungo corso, il Senatore Cardiello ha analizzato a freddo i fatti di  martedì. Da un punto di vista politico la vicenda merita un approfondimento, afferma convinto, e soprattutto non andrebbe sottovalutata.

Non ho compreso sinceramente il motivo per cui sono stati scarcerati coloro che sono stati fermati. Spero che il giudice abbia almeno diffidato gli stessi da partecipare ad altre manifestazioni– prosegue il senatore del Pdl- ed imposto l’obbligo di dimora per evitare che possano alimentare ulteriori disordini”.

L’esponente politico del centro-destra ritiene che, di fronte ad esigenza di ordine pubblico, si debba arrivare anche alla drastica decisione di vietare alcune manifestazioni. “Bisognerebbe prendere in considerazione l’ipotesi di vietare, per motivi di ordine pubblico, le manifestazioni che potrebbero tenersi nei prossimi giorni contro la riforma dell’università all’esame del Senato. Ritengo che ci siano dei rischi elevatissimi”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *