Scoperto in Germania metallo radioattivo di origine Indiana

Scoperte 150 tonnellate di parti e componenti metalliche radioattive prodotte in terra tedesca grazie a ferraglia di provenienza indiana o importate dal Paese asiatico.

Il Ministero dell’Ambiente ne da’ conferma dopo le pubblicazioni degli scorsi giorni di questo episodio, da parte del settimanale tedesco, Der Spiegel. Queste quantita’ di materiali radioattivi secondo l’ agenzia stampa tedesca Dpa, sono presenti in 12 delle 16 regioni tedesche, grazie ad informazioni inviate al ministero dalle stesse autorita’ regionali.

I componenti metallici costruiti con tali partite di materiali radioattivi, sono, valvole, cavi e altre parti, realizzate nella maggior parte in tre fonderie indiane presenti in Germania, con quindi evidenti tracce di isotopo radioattivo cobalto 60.

Le autorita’ competenti in materia, hanno pero’ assicurato la mancanza di rischi per le persone nonche’ per l’ambiente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *