Serie A, 32° giornata: Muntari spinge il Milan in testa, aspettando Juve-Lazio.

La 32° giornata di Serie A si apre col successo del Milan al Bentegodi contro il Chievo Verona per 1-0, decide Muntari ad inizio partita.
Rossoneri che si presentano rimaneggiati come al solito: tornano Gattuso e Seedorf a centrocampo al fianco di Nocerino, con Muntari inizialmente trequartista alle spalle di Robinho ed Ibrahimovic; emergenza anche in difesa, con Zambrotta e De Sciglio terzini e Nesta e Yepes davanti ad Abbiati. Di fronte il Chievo presenta la squadra tipo, con Paloschi, Thereu e Pellissier a formare il tridente d’attacco.

Parte molto meglio il Chievo, più pimpante, ma che va sotto all’8°: bolide di Muntari dai 30 metri che sorprende Sorrentino. Il Milan del primo tempo è tutto qui, non riuscendo a gestire il possesso palla e a costruire azioni degne di nota. Il Chievo è vivace e ben organizzato: Bradley ci prova un paio di volte da fuori con scarsi risultati, Pellissier impegna Abbiati. Sul finire del primo tempo l’occasione più ghiotta per i veneti: Pellissier mette in area un ottimo pallone, Rigoni stoppa e tira di punta, palla fuori di un niente e squadre al riposo.

La ripresa vede il Milan che riesce inizialmente a gestire meglio il possesso palla, ma intorno al 5° minuto il Chievo ha due ottime occasioni con capitan Pellissier che impegna Abbiati. Il Milan continua a soffrire la vivacità dei clivensi, senza riuscire a creare azioni pericolose; Gattuso regge fino al 60°, quando lascia il posto a El Shaarawy, che prova a dare più brio all’attacco rossonero con scarsi risultati, data la giornata no di Ibra e Robinho. Partita che si trascina lentamente senza emozioni fino al 95°, quando Acerbi va a segno, ma a gioco fermo, tra le proteste, timide, dei veronesi.

Il Milan, dunque, espugna il Bentegodi soffrendo più del previsto, si porta momentaneamente al comando della classifica aspettando il match clou di domani tra Juventus e Lazio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *