Servizio de Le Iene: L’arroganza dei Vip (o presunti tali)

Una volta si soleva dire: “lei non sa chi sono io”. La frase lasciava intendere un grave smacco ricevuto da chi non vedeva riconosciuta la propria fama e il proprio nome e, anche ai giorni nostri, non ha perso in arroganza e cafonaggine.

Come già alcuni mesi fa la trasmissione televisiva “Le Iene” ha piazzato una finta buttafuori davanti ad una discoteca con l’ordine di “rimbalzare” personaggi pseudo-vip, con la scusa che non erano presenti su una lista fittizia degli invitati. Come già successo in precedenza l’esperimento ha di nuovo evidenziato l’arroganza di molti personaggi famosi che, non riconosciuti, ritengono di subire una offesa di lesa maestà.

La reazione di fronte a questo rifiuto è raramente educata e civile, ma a volte sfocia nel vero e proprio turpiloquio nei confronti dell’attrice di turno. Questo malcostume sembra aver colpito perfino i personaggi dell’ultimo Grande Fratello che, convinti di aver meritato l’immortalità mediatica per aver passato un periodo, più o meno lungo, all’interno della casa si arrogano il diritto di mortificare chiunque si pari davanti loro; dimenticandosi che la nullità che li caratterizzava prima della fama non è svanita, ma è solo diventata visibile a tutti. Pochi si sono salvati da questo occhio della verità, fra questi di sicuro non c’è Carmela.

Di seguito il video tratto dalla trasmissione del 17 marzo:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *