Shell Beach, la spiaggia di Venere

A circa 45 km da Denham, nella Shark Bay (Baia degli Squali che è anche Patrimonio dell’Umanità), isolata nel nulla dell’Australia Occidentale, troviamo Shell Beach, una delle poche spiaggie al mondo a essere formata da milioni di piccole conchiglie bianche.

La spiaggia misura 110 km e ha una profondità di 10 metri, 110 km di conchiglie!

Il mare presenta una temperatura calda e le sue acque sono blu e cristalline. Entrando bisogna camminare abbastanza prima che l’acqua copra il corpo. Anche il fondale è  ripieno di conchiglie, talmente compatte che in passato venivano estratti in blocchi e si costruivano mattoni per edificare le case. Oggi, invece,  non si usano più per edificare ma si usa mescolarle al cibo delle galline, questo garantisce la produzione di ottime uova.

Foto: R4vi

Foto: R4vi

Troviamo anche le stromatoliti, strutture sedimentarie simili a rocce formate da microrganismi unicellulari che sono i più antichi del pianeta. Difatti comparsero 3500 milioni d’anni fa e rilasciando ossigeno, per nostra fortuna, nacquero altre forme di vita.

Il bianco delle conchiglie che si contrappone al blu del mare…, un luogo magico. E anche se tutti la conoscono come “La Spiaggia di Conchiglie“, ho voluto battezzarla “La Spiaggia di Venere”, la Dea dell’amore che  nacque da una conchiglia e dalla schiuma del mare, così come la dipinse il Botticelli. E ben felice sarebbe la Dea di farsi un bagno in questa magnifica spiaggia!

P. S. Potrete raggiungerla solo col 4×4.

Via| Wikipedia

No Responses

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *