Shuttle: partenza rinviata per avaria

Un’avaria ha impedito il penultimo lancio di uno Shuttle verso la Stazione Spaziale Internazionale.

Stavano per salire a bordo della navicella i sei astronauti, fra i quali l’italiano Roberto Vittori, quando è arrivato l’alt dal direttore di lancio Mike Leimbach.

Questi ha spiegato che la missione è stata rinviata a causa di un guasto a uno dei tre generatori di energia che avrebbe potuto compromettere la manovra di rientro dello shuttle. Lo strumento danneggiato era un Apu (Auxiliary Power Unit) il generatore che consente il movimento delle superfici di governo (alettoni e timone) della navetta durante il rientro nell’atmosfera, quando lo Shuttle atterra come un aereo.

Un guasto simile non si era mai verificato e questo avvenimento sottolinea il duro periodo di crisi vissuto dalla Nasa dopo i tagli imposti da Barack Obama.

Il presidente, che aveva assicurato la sua presenza al lancio, ha comunque deciso di incontrare gli astronauti per incoraggiarli e salutarli. L’equipaggio, prima della prossima partenza, svolgera’ alcuni giorni di addestramento supplementare.

La Nasa ha spiegato che la soluzione del problema non e’ immediata, poiche’ sara’ necessario smontare alcuni elementi della coda del velivolo per poter estrarre i generatori e verificarne l’affidabilitaì. Il prossimo lancio e’ stato pertanto rinviato a data da destinarsi, ma sicuramente non avverrà prima di una decina di giorni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *