Si finge morto dopo scoppio bombola GPL, preso

Un cittadino nigeriano ha avuto il pensiero folle di far scoppiare una bombola di GPL quando i vigili hanno bussato alla sua porta per farlo uscire dopo che da cinque mesi occupava l’alloggio.

Tutto questo è avvenuto in provincia di Mantova e nella deflagrazione la casa è andata in frantumi causando il ferimento di 7 persone, ed il nigeriano per sfuggire alla cattura l’ha pensata giusta di fingersi morto sotto le macerie. Durante la notte vigili del fuoco e carabinieri hanno lavorato per mettere in sicurezza l’edificio e per cercare il corpo del nigeriano creduto ormai morto.

Alle 4 di mattina all’improvviso, da sotto pietre e calcinacci l’uomo si è alzato e, benché ferito ma in maniera non grave, ha cercato di eludere la sorveglianza dei carabinieri e di fuggire, ma è stato subito fermato dai militari e dopo le opportune medicazioni, è stato trasferito nel carcere di mantova.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *