Stalking

e>Gelosia , possesso, desiderio di controllo è quello che nella maggior parte dei casi spinge un uomo o una donna ad addottare comportmenti persecutori, noti con il nome di STALKING, termne derivato dall’esperienza giuridica dei Paesi Common-Law e recepto dalla nostra dottrina negli ultimi anni.

Ormai sempre più spesso si sente parlare di STALKER, colui che ossessionato da un persona compie una serie di atti che quasi sempre seguono un iter simile nei diversi casi. Gia prima della fine della relazione scattano controlli, pedinamenti e gelosie ingustificate, qesto porta il partner a mettere fine alla relazione, una decisione non accettata da chi viene lascato, portandolo a comportarsi in modo ossessivo, fino ad arrivare alle minacce, agli insulti e alle aggressioni.

E’ del 1990 la prima legge sullo STALKING in California  dopo che un’anchorwoman fu uccisa da un suo ammiratore.

In Europa i paesi che hanno una normativa specifica cotro la STALKING sono :

AUSTRIA, BELGIO, DANIMARCA, AUSTRALIA, GERMANIA, IRLANDA, MALTA, PAESI BASSI, GRAN BRETAGNA.

La  pena cambia da nazione a nazione, la reclusione può variare da un minimo di sei mesi ad un massimo di quattro anni.

Perchè si possa parlare di questo tipo di reato  necessario, in primo luogo, il ripetersi della condotta,  gli atti e i comprtamenti volti ala minaccia o alla molestia devono essere reiterati, una condizione fondaentale per distinguere il reato in oggetto da altr come ad esempio i maltrattamenti.

Da una ricerca condotta dall’Osservatorio nazionale del fenomeno, il record verificatosi di questo crimine lo detiene la Toscana, le persone arrestate e denunciate per STALKING in questa regione sono state quarnta.

No Responses

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *