“Strane presenze” all’Orrido di Bellano

Ebbene si Ghost Hunter (cacciatori di fantasmi) saranno all’Orrido di Bellano per verificare la presenza di fantasmi con videocamere normali e ad infrarossi che saranno poi utilizzate dalla trasmissione Mistero su Italia 1.

Pierluigi Grosso gestore dello spettacolare sistema di gole scavate dal torrente Pioverna (che furono studiate anche da Leonardo) racconta di strani accadimenti avvenuti in quel luogo.

“C’è qualcosa di misterioso ed inspiegabile, forse sono fantasmi”.

tutto ha avuto inizio durante la preparazione di una festa di Halloween: “stavamo cercando di posizionare una mummia in un puntoda dove, al passaggio della gente,sarebbe uscita fuori ma non sapevamo che in quel punto negli anni 70 era morto un uomo, precipitando dalla parte alta, da allora cominciò una serie di incidenti che ci hanno fatto rischiare la vita”.

Racconta ancora Grasso: “durante il posizionamento della mummia, prima si ruppe il verricello, facendo precipitare il manichino, dopo averlo ripreso e ripristinato i pezzi si provò a riposizionare ma si spezzò la fune di acciao di 5 mm facendo nuovamente precipitare il manichino.

Al terzo tentativosi ruppe l’impalcatura su cui stavano lavorando tre operai che restarono appesi alla parete rocciosa e fu necessario  l’intervento dei vigili del fuoco.

Allora decidemmo di lasciar perdere quel punto e spostammo la mummia in un altro punto senza problemi”. Il custode ha detto: “anche se non credo al paranormale mi sono venuti i brividi”.

Altri strani episodi si sono verificati nella meta turistica sull’Alto Lario come la comparsa del volto di Padre Pio in una foto scattata da un turista ed il volto di  un mostro che emerge dalle roccein un filmato video.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *