Striscia la notizia, chiesta condanna per un attore

Utilizzato come infiltrato per una truffa sulle patenti facili si ritrova denuncia.

Al maxi processo sulle patenti facili da comprare che si in questi giorni è in corso a Torino, iniziato anche grazie alle denunce fatte dal tg satirico, si trova coinvolto ance l’attore che ha aiutato a denunciare la truffa.

Lo  studio del tg satirico

Infatti in una puntata di Striscia la Notizia l’inviato Vittorio Brumotti (non coinvolto nel processo) aveva grazie ad un uomo di Settimo Torinese che si era recato ad una scuola guida con una telecamera nascosta documentando la sua richiesta di ottenere la patente C, pagando una tangente, all’esame aveva palesemente commesso nove errori su dieci domande, ma è riuscito comunque ad ottenere la patente.

Dopo il servizio sono state chiamate le forze dell’ordine, e durante il processo iniziato da pochi giorni è stata inviata anche una denuncia da parte della procura di Torino, per corruzione, e tutto ciò perchè secondo loro chi induce a commettere reato ne è anche responsabile, nonostante sia stato per documentare e denunciare il reato.

Il torinese rischia due anni di reclusione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *