Suarez si scusa per la mancata stretta di mano, continuano i veleni

Sembrano non terminare facilmente i velenosi strascichi dovuti alla mancata stretta di mano dell’attaccante uruguaiano del Liverpool, Luis Suarez al terzino francese del Manchester United, Patrice Evra prima della gara di Premier League tra le due squadre inglesi.

Uscito dalla faccenda tutt’altro che bene, il centravanti del Liverpool, che l’ottobre scorso fu squalificato per ben 8 gare per aver insultato ripetutamente in modo razzista Patrice Evra, ha pensato di tornare indietro sui suoi passi. Sul sito web del Liverpool appare infatti un comunicato ufficiale che riguarda le scuse di Luis Suarez. Ecco il testo del messaggio: “Ho capito di aver fatto la cosa sbagliata”.

Continua il messaggio: ”Non sono amareggiato soltanto per me, ma soprattutto per il club e per quello che rappresenta, ho commesso un errore grossolano e mi dispiace per ciò che è accaduto. Avrei dovuto stringere la mano a Evra prima della gara. Voglio scusami per il modo in cui ho agito. Però ora è giunto il momento di mettersi alle spalle questa faccenda e concentrarsi soltanto sul calcio giocato”. Da notare che il centravanti non ha affatto chiesto scusa direttamente a Evra…

Comunque, chi non ha digerito affatto l’accaduto è Sir Alex Ferguson, tecnico dei Red Devils, che alla fine della gara vinta dal Manchester United grazie a due goals di Wayne Rooney ha dichiarato frasi velenose nei confronti di Luis Suarez: “Suarez è una disgrazia per il Liverpool, non dovrebbe essergli consentito di giocare per i Reds, avrebbe potuto creare una rissa per la mancata stretta di mano a Evra. Quando ho visto che si è rifiutato di stringergli la mano stentavo a crederci, c’è veramente da essere delusi da questo giocatore, si è reso protagonista di un atto vile“.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *