Super Google: ricerche più veloci, TV e musica. Apple trema

Negli USA, a partire dall’autunno, e poi in Europa, dal 2011,  sarà possibile accedere a video e contenuti televisivi in streaming, gratis e a pagamento (pay per view), semplicemente navigando con Chrome, il browser di Google, ed utilizzando Youtube.

Il servizio televisivo del motore di ricerca, realizzato con Sony e Intel, promette di dare molto filo da torcere alla nuova Apple TV, nata anch’essa con l’obiettivo di “far incontrare Web e televisione”.

Grazie ad una partnership tra Google e la coreana Samsung, inoltre, in futuro saranno disponibili televisori che permetteranno tanto di accedere ai canali tradizionali che al Web. Tutto ciò avverrà grazie ad Android, il famoso sistema operativo creato da Google e già presente su alcuni smartphone.

I due colossi della rete faranno di tutto per imporre le loro piattaforme, che funzionano in due modalità differenti: con Google, infatti, sarà possibile navigare in Internet e guardare la TV; con Apple TV, invece, ci sarà la possibilità di scaricare contenuti e film da 1 a 5 dollari.

Ma la televisione non è il solo campo di battaglia: a breve, infatti, Google presenterà anche un programma con le funzioni di ITunes, il software della Apple utilizzato per scaricare musica da internet. E la promessa dell’azienda di Mountain View suona come una minaccia: il nuovo programma scalfirà il 70% dei download che vengono effettuati tramite ITunes. Un vero e proprio “guanto di sfida” lanciato all’azienda di Cupertino.

La battaglia  tra Google e Apple, dunque, si prospetta interessante: chi sarà il futuro “magnate” della TV e del download di musica via Internet? Staremo a vedere.

Nel frattempo, l’8 settembre, Google ha presentato i suoi nuovi prodotti e programmi in diretta, sul suo canale Youtube.

Già il 7 settembre, per suscitare curiosità e creare un po’ di suspense all’imminente annuncio, il motore di ricerca ha ben pensato di modificare il suo logo per l’occasione: è stato creato, infatti, un doodle interattivo, composto di palloncini che si allontanavano al passaggio del mouse; il giorno dell’annuncio, invece, il logo è stato cambiato, divenendo completamente grigio: i colori apparivano solo digitando qualcosa nella barra di ricerca.

Questa trovata, atta a celebrare la velocità e l’interattività del motore di ricerca, ha chiaramente attirato l’attenzione di milioni di utenti del Web la cui curiosità, ormai, può essere soddisfatta.

La  grande novità annunciata da Google, infatti, consiste nella nuova funzionalità del motore di ricerca: Google Instant. Questo software, già utilizzabile, permette di far apparire i risultati di una ricerca ancora prima di aver digitato l’intera query, facilitando l’utilizzo del motore ma, soprattutto, riducendo di molto i tempi.

Google sta davvero dando il massimo e la sua efficienza ha ormai conquistato la fiducia di milioni di utenti in tutto il mondo, non soltanto grazie al suo potentissimo motore di ricerca, ma anche grazie ai suoi nuovi interessantissimi software. Resta solo da augurarsi che continui così.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *