Svela canzoni dei Gun’s; condannato ai domiciliari

axel rose, leader dei gun's e rosesUn blogger di Los Angeles sta passando in questo momento un vero e proprio incubo; il ragazzo (tale Kevin Cogill) è stato condannato ad un anno con la condizionale e comparirà in spot anti-pirateria, da accordi presi con i pubblici ministeri. il motivo?

il ragazzo aveva postato sul suo blog nove tracce dell’ultimo album di Axel e compagni, “chinese democracy”, prima dell’uscita dell’album sul mercato. Cogill, che si è dichiarato colpevole di violazione del diritto d’autore, prenderà parte ad uno spot anti-pirateria dell’ Recording Industry Association of America ( la società che riunisce le più grandi etichette discografiche a livello mondiale) che passerà proprio durante i Grammy awards.

Il Blogger rischiava un anno di carcere in una prigione federale e 100.000 dollari di multa, ma, grazie ad un giudice non certamente severo, il ragazzo s’è l’è cavata con molto meno… il giudice ha infatti spiegato che il ragazzo non ha compiuto gesti per motivi di lucro, e che Cogill sta lavorando con le autorità per risalire alle fonti da cui lui ha scaricato le canzoni…

l’album, comunque, una volta uscito, è risultato un flop!

No Responses

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *