Televisione: è morta Claudia Vinciguerra

Claudia Vinciguerra era diventata la critica televisiva più popolare d’Italia.

Aveva 87 anni e la maggior parte della sua vita professionale la trascorse al giornale “Il Giorno” e da anni era presenza fissa del programma domenicale di Michele Guardì, all’interno del quale aveva un proprio spazio per parlare dei programmi televisivi della settimana.

Arguta, incisiva, chiara la Vinciguerra aveva conquistato le simpatie del pubblico per il suo parlare diretto, senza peli della lingua che ignorava le regole del “politically correct”.

Caratteristica era la risata della Vinciguerra, la quale arrivava a distogliere l’attenzione dalla stroncatura appena pronunciata, poichè la sua bravura era, sopratutto, nello stemperare i toni e evitare inutili polemiche essendo il suo, un giudizio diretto alla qualità del prodotto televisivo con nessun riferimento a questo o quel personaggio.

La sua popolarità aveva indotto Teo Teocoli a prodursi in una delle sue più riuscite e divertenti imitazioni. Scompare un personaggio serio, garbato, preparato, il quale rappresentava una lodevole eccezione nel panorama televisivo degli ultimi anni troppo spesso dominato dalle urla e dagli insulti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *