Thailandia: italiano muore dissanguato dopo lite con trans

E’ accaduto ieri a Phuket, una delle località turistiche più gettonate della Thailandia. Erano le 5. 30  di mattina nel quartire a luci rosse di Patong quando Simone Teneriello, 28 anni di Castelfidardo sarebbe venuto alle mani con un transessuale.

Non si conoscono i motivi del litigio, quello che è certo è che i trans thailandesi  a differenza di quelli brasiliani del caso Marrazzo, sono molto più violenti. Simone sarebbe stato colpito al collo da una bottiglia rotta che gli ha reciso la giugulare. Nonostante la corsa in ospedale  il ragazzo è spirato cinque ore dopo.

Simone è descritto come un tipo tranquillo e non era uno sprovveduto, trascorreva diversi mesi all’anno a Phuket dove lavorava come cameriere  per poi rientrare in estate in Italia dove continuava il suo lavoro a Castelfidardo. Il console italiano Franco Cavalieri è in contatto con la famiglia per il rientro in patria della salma.

Nel frattempo è stato arrestato l’assassino, un transessuale di 34 anni Sathid Boonnuchit che ha ammesso di aver colpito Simone ma per legittima difesa. Il suo avvocato ha chiesto e pare ottenuto la scarcerazione di Sathid su cauzione.

14 Comments

  1. nicole sabatini 20 aprile 2010
  2. io 20 aprile 2010
  3. Ottoaprile 20 aprile 2010
  4. Ottoaprile 20 aprile 2010
  5. io 21 aprile 2010
  6. io 21 aprile 2010
  7. Ottoaprile 21 aprile 2010
  8. io 21 aprile 2010
  9. io 21 aprile 2010
  10. ottoaprile 22 aprile 2010
  11. io 23 aprile 2010
  12. io 23 aprile 2010
  13. Claudio 24 aprile 2010
  14. joe 21 maggio 2010

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *