TITANIC – Una crociera per ricordare il disastro più grande di sempre

Laurie e Dan Castaneda, provenienti da Long Beach, Calif., durante la cerimonia di benvenuto sul ponte del Journey Azamara

Sono in mare i passeggeri del Journey Azamara, una delle due crociere di commemorazione del Titanic, salpata a distanza di 100 anni dal disastro del transatlantico. I viaggiatori, partiti da Halifax sulla costa canadese, si sono recati sul luogo del naufragio a ricordare le vittime di quel drammatico 15 aprile 1912. Nella città canadese, infatti, 200 delle 1.800 vittime del disastro più grande di sempre, vennero trasportate e sepolte. La crociera è partita dalle coste di New York il 10 aprile e farà sosta ad Halifax per 2 giorni, accompagnata dalla seconda nave, il Balmoral, partita il 9 aprile dalle coste di Southampton per  ripercorrere la stessa rotta del Titanic.

Non una comune crociera, ma un’esperienza unica nel suo genere, a partire dagli stessi passeggeri, che indossano gli abiti dell’epoca, a rievocare l’atmosfera di quell’affascinante viaggio, riproducendo nel dettaglio la musica dal vivo e la cucina. “Credo che il menù che ho qui rifletta davvero bene cosa fu servito l’ultima sera sul Titanic” afferma lo chef Frederich Charmonnen. Non poteva mancare l’orchestra tedesca che sta suonando sul ponte l’ultima melodia che risuonò nell’aria prima che il Titanic sprofondasse nelle gelide acque dell’Atlantico: “Nearer my God to thee” 

A bordo del Journey Azamara anche parenti di alcune vittime del naufragio, come Susan Straud che perse nel naufragio il bisnonno e a cui vuole portare un saluto, dal momento che il corpo non fu mai ritrovato. La nave farà destinazione a New York, città nella quale sarebbe dovuto giungere il Titanic, sbarcando circa 2.200 passeggeri, e con essi, sogni e speranze di un futuro migliore.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *