Tra moglie e marito non mettere Facebook

Di recente è stata fatta una ricerca sulle coppie che vogliono interrompere il loro matrimonio ed è risultato che un terzo dei casi si deve attribuire al celebre social network considerando che Facebook è diventato il mezzo primario di comunicazione ed è il posto più semplice per avere un’avventura extraconiugale.

Secondo la ricerca, eseguita su un campione di 5000 coppie che stanno divorziando, Facebook è citato nel 33% di tali richieste e le persone devono prestare molta attenzione a quello che scrivono anche perché in tribunale si stanno iniziando ad usare i post come fonte di prova.

I comportamenti più comuni usati come prova sono: messaggi inappropriati mandati a persone dell’altro sesso, con commenti maligni postati sul proprio partner (questo soprattutto per quanto riguarda le coppie separate) e soffiate sul comportamento del marito o della moglie fatte da amici di Facebook e, a creare problemi in particolare, sono messaggi con toni da flirt e foto del proprio o della propria partner con qualcuno che non si conosce o con i quali non avremmo dovuto avere contatti.

Altri social network invece non hanno tale popolarità in questo senso tanto che Twitter non arriva al 0,5%.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *