Tragedia al Love Parade: 19 morti, fra cui un’italiana

A Duisburg, Germania, un immenso evento musicale è diventato teatro di una incredibile tragedia.

Il “Love Parade” è un immenso rave party che ogni anno attira oltre un milione di persone da tutto il mondo al ritmo di musica techno, ma quest’anno qualcosa è andato storto.

Una organizzazione deficitaria è stata la causa che ha scatenato un attacco di panico sotto al tunnel che porta all’area del concerto e dove in quel momento era assiepata una enorme folla che cercava di avanzare. 19 persone sono morte, soffocate o calpestate, mentre il resto degli spettatori continuava a ballare ignara di quanto stesse succedendo, perché gli organizzatori hanno deciso di non creare ulteriore panico.

Fra i morti c’è una italiana, Giulia Minola, originaria di Brescia. Era al concerto con un’amica di Torino, Irina Di Vincenzo, rimasta solamente ferita e già tornata a casa. Numerosi erano gli italiani presenti alla manifestazione e almeno quattro di loro fanno parte degli oltre 500 feriti. Una tragedia immane la cui unica colpa sembra ricadere sugli organizzatori, colpevoli di aver recintato l’intera area lasciando come unica via di accesso il tunnel dove è avvenuta la tragedia.

Numerosi testimoni raccontano come anche i soccorsi siano stati deficitari, ma l’inchiesta è solo all’inizio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *