Trasformat: specchio dei nostri giorni

Trasformat è il programma pre-serale in onda quotidianamente su Italia Uno condotto da Enrico Papi, sui nostri schermi ormai da alcuni mesi.

Il format del gioco è semplicissimo: i tre concorrenti si sfidano tra di loro nel riuscire ad indovinare quale personaggio si cela dietro le foto deformate che vengono loro proposte. Il concorrente che sbaglierà di meno si troverà poi al gioco finale, dove dovrà indovinare altri 6 personaggi.

Il gioco in se non è niente male, certo, non è una gara tra intellettualoni, ma è comunque simpatico e in alcune foto risutla davvero difficile riconoscere il soggetto. Un quiz senza tante pretese.

Il problema è piuttosto tutto il resto: a partire dalla conduzione sempre troppo personalizzata di Papi, che tende a forzare troppo la mano coi suoi modi di fare un po’ troppo caciaroni. Si è simpatico anche, ma dopo un po stanca. Quello che urta un po è vedere che le concorrenti sono sempre bellissime e procaci, come se fossero appena uscite dalla villa di Arcore e selezionate come concorrenti.

Mi riesce difficile credere che a presentarsi per i casting ci siano solo queste bellissime ragazze, nemmeno una che fosse “solo”  carina. Ciò vale in parte anche per i concorrenti uomini, che sembrano perfetti per fare i tronisti dalla De Filippi. Anche se a volte della loro presenza nemmeno ci si accorge, dati i numerosi ammiccamenti rivolti alle donne dal conduttore. Ormai sembra essere una prassi quotidiana circondarsi di belle donnone e fare il figo, d’altronde se lo fanno coloro che ci rappresentano in Parlamento, perchè non può farlo un conduttore televisivo?

Se prima però Papi poteva avvalersi di una spalla comica come Katia Follesa (si quella di Katia & Valeria di Zelig) che almeno regalava qualche sorriso e duettava con Papi regalando qualche momento gradevole (un sorrisetto va’), ora praticamente è lasciato solo al suo destino.

Dopo la dipartita della Follesa, impegnata con Zelig infatti, Papi ha perso anche la sensualissima Raffaella Fico, che noi pensavamo fosse il peggio che si potesse avere, ma non avevamo fatto i conti con la nuova valletta : Francesca Cipriani.

La Cipriani, ex-pupa, ex-gieffina, ex-meteorina, ex-coloradina e probabilmente ex di qualcuno, è ormai come i funghi:spunta dappertutto. Il suo unico merito, quello di essere stupida (o forse ci fa) e più plastificata di una Barbie. La sua presenza è irritante, anche perchè a differenza della Fico è molto meno attraente fisicamente (in video non guasta mai una bella visione), ma soprattutto non sa nemmeno le regole del gioco.

Sembra trovarsi li per caso, ogni volta che viene interpellata su qualsiasi cosa parte con dei discorsi insensati che alla lunga trasformano il tutto in un elogio alla stupidità e portano alla ribalta il concetto che una donna per fare tv deve essere un oggetto prima che un essere pensante. Un concetto che io trovo sbagliatissimo, ben venga la bellezza, ma umiliarsi cosi è terrificante.

Se il quiz in sè può anche essere divertente (lo confesso, mi piace tentare di indovinare chi si nasconde dietro le trasformazioni improbabili delle foto), di certo il modo di condurlo lascia a desiderare. Un conduttore marpione e una valletta svampita  che non sa nemmeno l’italiano non fanno altro che irritare chi guarda.

Peccato, un’idea diversa dal solito trasformata nel solito baraccone.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *