Tremonti sotto attacco, scoppia il caso

tremonti berlusconi Ormai la situazione non può più passare inosservata, e ormai tutti i membri del governo sono intervenuti per dire la loro.

Il ministro dell’economia Giulio Tremonti, è chiaro, dà fastidio a qualcuno all’interno della coalizione, come evidenziato dai continui interventi del governatore della banca d’Italia Mario Draghi che ha spesso messo in disparte il ministro dell’Economia, talvolta criticandolo.

Altri due episodi sono un sospetto testo scritto da un membro del PDL con una critica alle scelte effettuate da Tremonti in campo economico, soprattutto sul suo rigoroso rispetto per i parametri imposti dall’Europa. E infine dopo l’intervento di Berlusconi sull’intenzione di tagliare l’Irap, la terza tassa per ordine di introiti, non  trovando d’accordo il ministro sotto attacco.

Tremonti ha chiesto di incontrarsi con il premier per discutere dei crescenti dissapori all’interno del PDL, prima del consiglio dei ministri, ma Berlusconi ha saltato entrambi, a causa del maltempo che ha ritardato la sua partenza dalla Russia dove ha incontrato il presidente Putin.

Bossi, insieme ad altri esponenti, si è schierato a difesa di Giulio Tremonti, e nelle prossime ore, con il ritorno del presidente del consiglio, c’è aria di bufera politica all’interno della maggioranza. Addirittura si è diffusa la notizia su tutti i media, poi smentita dallo stesso ministro, che intendesse dimettersi e lasciare l’incarico.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *