Ultimatum UE all’Italia: età pensionabile femminile a 65 anni

Ultimatum dell’Unione Europea all’Italia, contenuto in una lettera che i massimi dirigenti di Bruxelles, secondo quanto informa l’ANSA, hanno inviato alle autorità italiane.

Il contenuto dell’ultimatum dell’UE? Gli esponenti di Bruxelles, rinnovano l’invito all’Italia di adeguare definitivamente e nel più breve tempo possibile l’età pensionabile delle donne impiegate nella pubblica amministrazione nel territorio Italiano; adeguare l’età pensionabile delle donne vuol dire per l’italia, portarla a 65 anni così come avviene già per i colleghi maschi.

Nella lettera-ultimatum dell’Unione Europea inviata all’italia per l’equiparamento pensionistico, si chiedono spiegazioni sul perchè dei ritardi dell’adeguamento stesso dopochè già nel Giugno 2009 Bruxelles aveva già aperto contro l’italia un procedimento per l’infrazione del nostro paese.

La commissione Europea istituì e varò la prima richiesta all’italia inerente l’equiparamento pensionistico nel lontano 2008, ed ad oggi il belpaese ancora non è riuscito a compiere il passo di portare l’età pensionabile femminile della pubblica amministrazione a 65 anni, equiparando così i colleghi maschi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *