Un supercervello anche a ottant’anni

Con il passare degli anni e l’avanzare dell’età, il cervello diventa meno efficiente e la memoria inizia a manifestare qualche vuoto. La mente non è più brillante come quando si era giovani e si ha sempre più difficoltà a stare al passo coi tempi e ad aggiornarsi. O almeno questo è quello che abbiamo sempre creduto, ma alcuni studi scientifici dimostrano che non è così.

Ci sono alcune persone infatti che mantengono capacità mentali di tutto rispetto anche in tarda età. Alcuni ricercatori della Northwestern University Feinberg School of Medicine, a  Chicago, hanno infatti individuato un gruppo di ultra ottantenni con capacità mnemoniche molto elevate. Le loro performance cerebrali, misurate con appositi test, si sono infatti rivelate pari a quelle di individui di età compresa tra i 50 e i 65 anni, quindi di oltre 20 anni più giovani.

In seguito ad analisi più approfondite, i ricercatori hanno scoperto che il loro cervello non presentava i segni tipici del declino che accompagna la vecchiaia. In particolare, una regione del cervello collegata alla capacità di mantenere l’attenzione, possedeva una densità di neuroni 4 volte superiore a quella di ottantenni “normali”.

Purtroppo gli scienziati non sanno ancora quale sia il segreto delle persone che mantengono quasi inalterate le loro capacità mentali anche negli anni della vecchiaia, ma ulteriori ricerche potrebbero svelare i segreti di una mente dinamica ed attiva anche dopo gli ottant’anni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *