Un terzo dei dinosauri conosciuti forse è mai esistito?

dinosauriUna buona parte delle specie di dinosauri conosciute rischia una nuova estinzione. Un tipo diverso di estinzione, infatti una nuova controversa teoria afferma che in realtà queste specie (circa un terzo di quelle conosciute) non sono mai esistite.

Questa teoria, proposta dai paleontologi Mark Goodwin di Berkeley e Jack Horner della Montana State University, si basa sull’idea che i piccoli dei dinosauri non assomigliassero affatto a delle miniature dei corrispondenti esemplari adulti, come ad esempio nel passaggio da pulcino ad uccello adulto, il loro aspetto cambiasse in modo drastico. I ricercatori quindi ipotizzano che molti fossili di giovani dinosauri siano stati identificati come specie a parte.

Un esempio a favore della loro tesi è dato dal Nanotyrannus: per molto tempo si è pensato che questa specie fosse un “parente” più piccolo del famoso T. Rex. Oggi la maggior parte degli esperti concordano sul fatto che si trattasse semplicemente di un esemplare giovane di T. Rex. La confusione è stata causata dal profondo cambiamento nella forma del cranio.

Tuttora si ritiene che i parenti più vicini dei dinosauri fra le specie viventi siano gli uccelli, e gli esperti fanno notare come molte specie di uccelli subiscano impressionanti trasformazioni nel passaggio tra fase giovanile e fase adulta.

Le conclusioni dello studio sono controverse, alcuni esperti come Hans-Dieter Sues del museo di storia naturale di Washington ritengono plausibile il fatto che alcune specie di dinosauri oggi considerate autonome siano in realtà esemplari giovani ma considerano un esagerazione pensare che questo possa portare ad una riclassificazione di un terzo delle specie note.

One Response

  1. kiara 4 dicembre 2009

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *