Vacanze a Glasgow Come Arrivare e cosa visitare

Glasgow è una destinazione interessante per chi ha voglia di scoprire una meta dinamica, vivace e ricca di stimoli. Infatti, la città più grande della Scozia custodisce un patrimonio storico e culturale molto ricco e variegato, che ben si combina con la vivace scena sociale e i numerosi spazi verdi della città. Tranquilli, non c’è nessun errore: sì stiamo proprio parlando di Glasgow, quella grigia metropoli in decadenza che, se amate un po’ Ken Loach, avete imparato a conoscere con il film “My Name is Joe”. Ebbene, quelli erano altri tempi! Come altre città britanniche che soffrirono in modo drammatico la fine dell’era industriale, oggi Glasgow è rinata, grazie a progetti di rivalutazione e riconversione, che l’hanno trasformata in una meta davvero interessante. E se non vi fidate di me, leggete sul sito della Lonely Planet, che senza indugi la definisce una delle metropoli più intriguing della Gran Bretagna e con – udite udite! – una delle migliori live music scene del Paese.

hilton-garden-inn-glasgow

Ma andiamo dritti al cuore della città. Glasgow presenta un centro storico dal fascino inconsueto, dove la bellezza delle grandi architetture vittoriane si coniuga al dinamismo della vita moderna, accostando le occasioni culturali e d’intrattenimento alla bellezza delle costruzioni più rilevanti della città. Basti pensare alla splendida George Square, ovvero il fulcro della movida di Glasgow, che si trova ubicato a due passi dalla Cattedrale (il simbolo della città) e dalla Chiesa di St Andrew, che oggi è stata trasformata in uno spazio dedicato a eventi di grande richiamo. Glasgow vanta poi una rinomata offerta di musei e gallerie d’arte, tra i quali spiccano il Kelvingrove Art Gallery and Museum, The Burrell Collection, McLellan Galleries e the Hunterian Museum and Art Gallery. Spostandosi invece verso i quartieri più periferici, si trovano splendidi spazi verdi, dove potersi godere un po’ di relax in tutta tranquillità. Tra i più apprezzati, vanno annoverati il Bellahouston Park, l’Hampden Park e il Pollok Country Park. Quest’ultimo racchiude al suo interno un’altra attrazione di grande richiamo: si tratta della Pollock House, un centro espositivo dove è possibile ammirare opere di artisti del calibro di Degas, Cezanne, Rodin, El Greco e Francisco Goya, fra i tanti. Non bisogna dimenticare, infine, che la città saprà stupirvi anche sul fronte degli eventi e dei festival: andando a questo indirizzo qualche giorno prima della partenza, scoprirete cosa vi attende nel periodo del vostro soggiorno.
Come arrivare

Chi viaggia dall’Italia può optare per i pacchetti proposti da portali come l’Italiano Yalla Yalla, dove di solito non è difficile trovare buone offerte last minute. I voli inclusi nelle promozioni arrivano a destinazione presso uno dei principali scali aeroportuali della città: il Glasgow International Airport e il Glasgow Prestwick Airport. Il primo, situato a circa 15 chilometri a ovest rispetto al centro, è collegato alla città tramite il servizio navetta del Glasgow Shuttle, che effettua un passaggio ogni 10 minuti. Dal secondo, che sorge invece a meno di 60 chilometri dal centro, si può raggiungere Glasgow prendendo la linea X77 dell’autobus. Questa offre una corsa ogni mezzora dal lunedì al sabato, sino alle 18:40 – dopodiché i passaggi vengono effettuati una volta ogni ora, così come avviene anche durante tutta la giornata di domenica.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *