web 3d i siti del futuro!!! 1parte

Questo tutorial e dedicato a tutte le persone (professionisti e principianti) che desiderano avvicinarsi il piu  sempliciemente possibile a una nuovo metodo di progettare le pagine dei propri siti ovvero la tecnologia 3d…..

Immaginatevi un sito che vi permetta senza programmi aggiuntivi di trasportarvi in una nuove dimensione dove con il vostro avatar potete muovervi nel sito viaggiare chattare guidare insomma fare qualsiasi cosa che stimoli la vostra collaborazione senza usare il vecchio e noioso flash.

bene attraverso la seria di tutorial che sto elaborando spero di riuscirvi a guidare nei oscuri meandri di vere e proprie applicazioni web fatte in 3d.

In questa prima parte inizieremo con un po di storia!!

Era il 1994 quando Tim Berners-Lee e Dave Raggett,  iniziarono seriamente a pensare ad un linguaggio comune che descrivesse gli scenari 3D e i relativi Hyperlink con il Web. Nacque così il vrml, un linguaggio di programmazione che prometteva di regalare agli internauti la navigazione in 3D.

Era una brillante idea ma gli internauti e il web non erano ancora  pronti per il vrml cosi si arrivo a una posizione di stallo…”Secondo la mia opinione la ragione principale era che il hardwere e il softwere per il 3d dovevano avere particolari caratteristiche  rare a quel tempo..”

Altre cause possono essere ricondotte alla sofisticata competenza tecnica specifica che la nuova tecnologia richiedeva, carente nei web designer, e alla poca volontà da parte delle aziende di software house di costituire uno standard che fosse “open”. Inoltre, a causa di quest’ultima condizione, molte aziende leader come Macromedia hanno sviluppato un proprio standard sul quale basare le proprie applicazioni, introducendo quindi una vera e propria competizione tra standard proprietari e quelli invece Open source come VRMl.

Ma nel 97 (3 anni dopo) si definiscono nuove specifiche vrml che costituiscono il standard ancora oggi;

Dal 2000 in poi iniziano a evolversi altri standard quali le librerie webgl del linguaggio javascript.

Il 2004 e l’hanno del X3D basato su vrml e xml.

E infine si arriva a oggi con una descreta lista di standard quali

  • VRML
  • X3D
  • KML
  • 3DMLW
  • COLLADA
  • webgl

Adesso che abbiamo sintetizzato brevemente la storia del 3d nel web avrete un quadro piu completo della situazione.

Come vengono interpretati i linguaggi del 3d? e cosa sono?

La maggiorparte di questi standart sono sintassi e istruzioni che vengono interpretati dai browser con appositi lettori ma altri come il canvas del html5 vengono interpretati nei browser moderni senza alcun bisogno di plug in e usano librerie javascript quali web gl:

per questa lezione vi saluto!! Ma nelle sucessive lezioni studieremo passo a passo tutti i metodi per la creazione di siti in 3d!!


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *