Wikileaks: forse libero Julian Assange. Oggi in tribunale

Tornarà in libertà Julian Assange, il fondatore di Wikileaks, dopo il pagamento di una cauzione che si aggira intorno a 200000 sterline, circa 250 mila euro. L’importo sarà garantita da alcune fideiussionie da donazioni.

Julian Assange apparirà oggi davanti ai giudici per chiedere l’estradizione. La Corte di Westmister dovrà decidere se concedere se concedere il rilascio in seguito al pagamento della cauzione.

Il 39 enne australiano è stato arrestato a Londra la settimana scorsa, perchè accusato di un duplice reato sessuale in Svezia. Lo stesso dovrà però rimanere agli arresti domiciliari, avrà l’obbligo di indossare un braccialetto elettronico, e ben presto potrebbe essere estradato in Svezia dove è accusato di stupro.

Nei giorni scorsi, Assange si è sempre dichiarato estraneo alla vicenda davanti ai magistrati, in quanto ritiene che le ragazze erano consenzienti di quello che facevano e che molto probabilmente le sue accuse in Inghilterra non sarebbero giudicabili con l’accusa di stupro.

L’australiano è diventato famoso perchè sul sito Wikileaks sta pubblicando oltre 251000 documenti americani giudicati segreti, creando l’imbarazzo nelle diplomazie internazionali, tra cui quella italiana.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *