Windows 8: pregi e difetti del nuovo s.o. Microsoft

Windows 8 è ormai una realtà e tantissimi utenti in tutto il mondo si chiedono se è meglio tenersi la versione Seven oppure passare al nuovo sistema operativo. La risposta ve la diamo noi, indicando i pregi e i difetti del nuovo nato in famiglia Microsoft.

 PREGI:

  • Velocità di caricamento del sistema inferiore ai 10 secondi;
  • Il kernel è stato ulteriormente ottimizzato e Windows 8 risulta più scattante di Seven;
  • Windows 8 rinuncia al tradizionale desktop: una novità che può tornare utile con alcune applicazioni;
  • Windows 8 offre il supporto nativo per l’installazione su chiavette USB;
  • Il supporto per i touchscreen migliora notevolmente l’usabilità del sistema operativo;
  • Migliorato il riconoscimento automatico delle periferiche USB;
  • Molto utile lo Start Screen che elenca le applicazioni più utilizzate;
  • Insostituibili le Live Tile, che mostrano un’anteprima dell’applicazione associata alla tile;
  • Ottima l’integrazione con tutti i servizi on-line di Microsoft.

 DIFETTI:

  • Il primo impatto con l’interfaccia grafica stile Metro lascia un po’ sorpresi, abituati come eravamo alle classiche finestre di Windows. Le limitazioni si notano, soprattutto, con quei programmi che usano in maniera intensiva proprio la struttura a finestre;
  • Lo Start Screen di Windows 8 ha un’usabilità minore rispetto al classico tasto Start, che in un solo clic permetteva di accedere a tutti i programmi installati nel computer e alle varie risorse hardware. Ma dopo un po’ ci si fa presto l’abitudine.
  • In Windows 8 è possibile disabilitare completamente il controllo account utente, ma così facendo molte delle applicazioni Metro smettono di funzionare. C’è da dire che si tratta ancora di una versione Beta, probabilmente tale difetto sarà corretto nella versione definitiva.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *