Connect with us

Lifestyle

8 domande che ti diranno se utilizzare i social media o meno

Pubblicato

il

8 domande che ti diranno se utilizzare i social media o meno

I social media sono diventati la fonte primaria di comunicazione e connettività tra tutti noi. Includono tutto, dall’intrattenimento, alle notizie, ai podcast e alla pubblicità, al marketing e al networking. L’elenco, tuttavia, non è limitato solo a queste attività. Le persone si connettono tramite piattaforme di live streaming come Discord, Twitch, Instagram Live, LinkedIn Live, Facebook e YouTube Live.

Va da sé che scorrere i social media e postare momenti della nostra vita è diventato familiare o “normale”. È divertente confrontare i social media come, diciamo…, la “nuova normalità” per le persone.

Tutti parlano degli enormi vantaggi e svantaggi dell’utilizzo dei social media per le proprie attività. Tuttavia, ci sono aspetti dei social media su cui dovremmo essere per lo meno scettici.

Ecco otto domande che puoi porti per capire le tue priorità e il potenziale dei social.

1) Vuoi costruire la tua attività attraverso un autentico personal branding?

La prima domanda è fondamentale da considerare poiché il marchio personale è essenziale per riconoscere un’azienda e/o persona e i suoi prodotti o servizi. Il personal branding è diventato un modo intelligente per “commercializzare” te stesso e creare consapevolezza del marchio.

Prendiamo Elon Musk, uno a caso! Quando pensi a Musk, pensi immediatamente alla sua azienda automobilistica elettronica Tesla. Potresti anche pensare alla sua compagnia di veicoli spaziali SpaceX.

Perché la tua mente ricorda immediatamente le sue attività ogni volta che senti il suo nome? La risposta: autentico e impeccabile personal branding.

Il “giochetto” del marchio personale di Musk è forte e la sua presenza online a dir poco vitale. Un singolo tweet da lui su quale criptovaluta guardare influenza gli investitori a correre ed acquistare proprio quelle criptovalute.

Un marchio personale può avere un tale impatto sull’influenza delle masse attraverso un singolo tweet? Assolutamente si.

2) Sei disposto a cambiare la cultura della tua azienda?

Google è esponenzialmente efficace nel fornire e creare un ambiente di lavoro eccellente per i suoi dipendenti. Esempio: il “metodo Google” per motivare la forza lavoro consiste nel mettere al primo posto i dipendenti, piuttosto che fare affidamento esclusivamente sui loro risultati.

Google condivide regolarmente il viaggio dei suoi dipendenti nuovi e di lunga data attraverso lo storytelling su LinkedIn. Hanno blog su come lavorano i loro dipendenti e cosa li motiva a lavorare. Quando i dipendenti lasciano Google, spesso condividono che il loro percorso è stato a dir poco gratificante.

Attraverso i suoi regolari post sui social media e articoli di blog, Google ha cambiato la cultura della sua azienda. Questi post forniscono anche una tattica di pubbliche relazioni poiché forniscono apertamente le loro relazioni interne al pubblico. Tattica efficace nel creare fiducia dei consumatori nel marchio Google.

3) Come vuoi migliorare il coinvolgimento dei tuoi stakeholder interni ed esterni?

I social media possono aiutare a migliorare il coinvolgimento degli stakeholder, interni ed esterni. Storie, articoli, video e foto regolari di Instagram o LinkedIn creano una vicinanza al marchio.

Questi aggiornamenti regolari da parte dalla tua azienda danno la sensazione di “mantenersi in contatto” con i tuoi stakeholder. Google è ancora una volta l’esempio perfetto per questo punto.

Gary Vee è un altro imprenditore significativo e degno di nota con un personal branding popolare per la sua empatia, consigli reali e pratici per il suo pubblico online su Instagram, Facebook, LinkedIn e YouTube. Vee è anche famoso per i suoi podcast, come “Gary Vee Audio Experience”. Gli utenti online lo trovano prezioso per le sue capacità commerciali e il suo quoziente emotivo.

4) Desideri informazioni dettagliate sull’innovazione e sugli sviluppi dei prodotti dai tuoi clienti?

La ricerca di mercato è un aspetto essenziale (e pure parecchio sottovalutato) di qualsiasi attività commerciale, specialmente durante il lancio di nuovi prodotti o l’acquisizione di nuove idee prodotto. Il coinvolgimento dei social media con il tuo pubblico di riferimento potrebbe aiutare a facilitare questo processo di ricerca altamente time consuming.

Ad esempio, puoi utilizzare i social media per ottenere moduli di ricerca online compilati dal tuo pubblico in cambio di una carta premi o un buono Amazon. I sondaggi di LinkedIn possono anche creare entusiasmo o ottenere risposte dai tuoi clienti su un prodotto: il pubblico può commentare per un’interazione coinvolgente tra te e loro.

5) Vuoi assumere i migliori talenti a costi inferiori?

LinkedIn sta diventando il sito numero uno per assumere i migliori talenti e sostituire i servizi dei reclutatori. Per le piccole imprese, LinkedIn (e di recente Facebook Job Search,però da valutare in Italia)  rappresenta un modo incredibile per assumere i migliori talenti.

LinkedIn ti aiuta anche ad assumere nuovi talenti per la tua azienda. Secondo Hootsuite, quasi il 60% degli utenti di LinkedIn ha un’età compresa tra i 25 e i 34 anni e il 40% degli utenti di LinkedIn cambia lavoro o carriera ogni quattro anni. Le sponsorizzate su Linkedln hanno un CPM alto,circa sette volte superiore a Facebbok, ma questo è un altro discorso (che approfondiremo alla grande).

8 domande che ti diranno se utilizzare i social media o meno

6) Sei disposto a proteggere la tua reputazione?

O meglio: chi non vorrebbe proteggere la propria reputazione?

Immagina la seguente situazione: un evento negativo-disastroso-catastrofico (qualcuno ha detto Covid?) ha colpito il tuo settore. Ma i tuoi dipendenti e tutte le parti interessate hanno completa fiducia in te. Come è successo?

Il tuo pubblico si fida di te. Il tuo autentico personal branding è stato identificato dai tuoi valori, obiettivi e abilità attraverso i tuoi regolari aggiornamenti ai tuoi stakeholder, e mettendo in evidenza la cultura della tua azienda. Hanno assistito alla tua determinazione e dedizione ai tuoi clienti, fornitori e dipendenti.

7) Vuoi essere riconosciuto come un “CEO campione”?

Richard Branson è il “CEO campione” di Virgin Group. Alcune delle sue attività includono Virgin Atlantic, Virgin Galactic e la sua attività di crociere Virgin Voyages.

Il marchio personale di Branson è estremamente dinamico, prezioso per il suo pubblico e stimola una mentalità orientata alla crescita. Fai in modo che il tuo pubblico ti veda come un “CEO campione” con i valori che faranno davvero la differenza per il mondo.

Sei pronto a investire in una presenza sui social media per un ritorno dell’investimento sostenibile a lungo termine?

Sì, il social media marketing aumenta le vendite. Tuttavia, NON SEMPRE forniscono un ritorno sull’investimento sostenibile. Non tutte le campagne di marketing daranno gli stessi risultati.

La buona notizia è che avere una solida presenza sui social media sulle principali piattaforme come Facebook, Instagram o LinkedIn e “vocalizzare” la tua causa attraverso un autentico personal branding, può fare la differenza. Certo, è un investimento che richiede tempo, ma senza di esso sei alla mercé del mondo offline e quella strategia è del millennio scorso.

Solida presenza online: per parecchi di voi un termine scontato, obsoleto, stra-abusato ma credeteci quando diciamo che è ancora uno sconosciuto alla porta per parecchi.

8) Siamo in una fase satura e quindi è tardi per posizionarsi sui social?

I social media e le relazioni con i clienti sono ugualmente importanti oggi, per chi non li ha mai utilizzati? Queste relazioni sono diventate digitali da una quindicina d’anni ormai, una grande comodità che i social media da sempre offrono.

I social sono saturi? Per le nuove imprese è arduo stabilire una forte presenza? Ci sono alte probabilità che i tuoi contenuti vengano scaricati nella tana del coniglio di milioni di aggiornamenti giornalieri. Ma il vantaggio è che aiuta l’algoritmo a riconoscere il pubblico di destinazione, gli interessi, il tipo di attività e la strategia.

I nuovi clienti online vogliono partecipare o impegnarsi con un’azienda che aiuta per una causa sociale. Se come persona o azienda sostieni una causa sociale e condividi le tue speranze e i tuoi sogni con il tuo pubblico, questo aiuta a costruire un’ottima e duratura relazione.

Iniziare in piccolo con post coerenti, coinvolgenti e di valore aiuterà a creare il tuo profilo sui social. La coerenza è un aspetto incredibilmente importante del social media marketing e della creazione di contenuti. Importante e sottovalutato, quindi il nostro consiglio è di iniziare indipendentemente dai tempi, da nicchie sature o meno, da eventuali detrattori.

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *